L’ha definita una giornata storica per la città e per l’amministrazione il sindaco di Pietrasanta. L’adozione dei nuovi strumenti urbanistici, Piano Strutturale e Piano Operativo, nella stessa seduta rappresenta un segnale di solidità e concretezza amministrativa. “La seduta del consiglio comunale si è svolta come previsto: da un lato una maggioranza che vuole far crescere in maniera organica la città governando il suo sviluppo in modo sostenibile, dall’altro una minoranza sulle barricate, confusa e smarrita che ha provato, in ogni modo, a fermare la città, le imprese, il turismo”: così il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti commenta l’adozione del piano strutturale e del piano operativo del Comune di Pietrasanta. Cittadini ed imprese avranno, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Regionale, 60 giorni per presentare le osservazioni con l’approvazione definitiva prevista in primavera. “I nuovi strumenti urbanistici metteranno in condizione la città di assecondare la sua vocazione turistica ma anche di consentire di recuperare ed ampliare l’esistente da parte dei privati. – spiega ancora – Questo piano da risposte alle frazioni, in termini di parcheggi, verde e viabilità, alle famiglie, alle imprese e a chi vuole investire con nuovi insediamenti e nuove strutture ricettive. Chi oggi non ha votato il piano strutturale ed il piano operativo ha dimostrato, semplicemente, di non avere coraggio e fiducia nel futuro. Ringrazio – ha concluso il sindaco – il consiglio comunale, le commissioni, dirigenti e funzionari, tecnici e professionisti che hanno contributo alla redazione dei nuovi strumenti. E’ stato un percorso lungo, faticoso e per nulla scontato alla luce anche del momento pandemico. Senza il Covid questi strumenti sarebbero stati adottati probabilmente diversi mesi fa a dimostrazione del grande lavoro che tutti insieme abbiamo fatto in nome e per conto della nostra città. Quest’amministrazione sta mantenendo tutti gli impegni che si è presa con la città nel 2018”.

Il sindaco ha concluso il lungo dibattimento, iniziato alle 10.00 la mattina e concluso alle 18.30, ringraziando anche l’opposizione con un messaggio di distensione: “la contrapposizione è stimolante, fa bene al dibattito e alla città. Le minoranze avranno modo e tempo di presentare le loro osservazioni ed il loro contributo nelle prossime settimane per migliorare ulteriormente gli strumenti urbanistici ai fini dell’approvazione definitiva”.

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi