1,2 milioni di sconti sulla Tari di famiglie ed imprese. Ad annunciarlo è il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti pronto a portare, già in discussione nelle prossime giunte municipali, la maxi riduzione della tassa sui rifiuti sia per le utente domestiche che per le utenze non domestiche. Le nuove agevolazioni, stanziate dal governo centrale nell’ambito dell’emergenza sanitaria, andranno a sommarsi alla recente riduzione della tassa sui rifiuti applicata dal Comune di Pietrasanta. La riduzione più sostanziosa è destinata alle imprese con un ulteriore taglio di circa 620 mila euro del costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti con riduzioni che potranno arrivare, per alcune categorie, le più penalizzate da restrizioni e chiusure, fino al 75%. Per le famiglie invece, la riduzione totale tra sconto comunale e agevolazione prevista dal decreto sostegni-Bis, sarà di circa il 9%. “La riduzione maggiore sarà applicata – anticipa il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – alle imprese che sono state le più danneggiate dalla chiusure obbligatorie, dalle restrizioni e dal clima di profonda incertezza. Ci sono attività che erano aperte ma che non hanno visto nemmeno un cliente per settimane. Le riduzioni più importanti sono state concentrate verso quei settori che hanno sofferto di più come il commercio, quindi negozi di abbigliamento, calzatura ma anche tappeti, tessuti, parrucchieri, estetisti e artigiani in generale, per alberghi e ristoranti, fioristi e discoteche. L’altro dato che ci preme evidenziare è che per il terzo anno consecutivo la Tari nel Comune di Pietrasanta non subirà alcun rincaro. Meno tasse, più investimenti per famiglie ed imprese”.

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi