“Una settimana arancione di questi tempi equivale almeno a tre mesi di mancati incassi per le imprese con tutto ciò che ne consegue dal punto di vista occupazionale e sociale. La conferma della zona arancione da parte del Governo per la Toscana è un grande furto per i toscani e per le imprese toscane”: così il sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti ha commentato la conferma della Toscana tra le regioni a rischio intermedio da parte del Governo facendo slittare di almeno una settimana l’allentamento di restrizioni chiave per l’economia.

“Una settimana in zona arancione significa allungare l’agonia di ristoranti, bar e gelaterie che non possono sopravvivere ancora molto con asporto e consegna a domicilio nonostante impegno e volontà dei loro titolari e dipendenti, significa che i cittadini non si potranno spostare tra comuni per fare regali nei negozi, significa in buona sostanza ammazzare il principale periodo di acquisti dell’anno. Mi auguro che il Governatore Eugenio Giani tiri fuori un po’ di coraggio ed anticipi con una ordinanza almeno l’apertura di tutte le attività secondo lo schema della zona gialla e autorizzi gli spostamenti almeno tra comuni della stessa provincia”.

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi