“I social hanno evidenziato il lato peggiore della sinistra cittadina. Non accettano il dibattito e sono pronti a crocifiggere chi la pensa diversamente. Mi spiace per gli attacchi personali che hanno subito gli amministratori del gruppo Daniele e Annalisa, a cui la mia vicinanza. Ne so personalmente qualcosa. Sono altri i gruppi che andrebbero censurati dove estremismi, offese, mistificazioni e sbeffeggiamenti sono costanti e superano ogni umana comprensione. Noi da queste persone, e da questi gruppi, dobbiamo prendere le distanze perché avvelenano la nostra comunità”: è il commento del sindaco, Alberto Stefano Giovannetti sulla guerra tra gruppi social. “Il gruppo dei Pietrasantini Docche offre a tutti noi uno spazio di condivisione e svago che dovrebbe essere utilizzato con responsabilità e maturità da parte degli iscritti. Il fatto che sia un gruppo libero ed aperto al pubblico, quindi a tutti, è già significativo dello spirito dell’iniziativa che è quello della condivisione del proprio punto di vista sempre nel rispetto delle regole del gruppo. Chiedo a tutti i miei concittadini, che ne fanno parte, di utilizzare i social con cautela e grande senso di responsabilità. Questo dovrebbe valere ancora di più per chi rappresenta la comunità ed è portatore di istanze dei cittadini. Purtroppo anche in questa occasione la politica è stata di cattivo esempio. Dietro questo attacco ci sono i soliti urlatori social che avevo, già mesi fa, chiamato in causa. Sono sempre i soliti, gli stessi. Non cambieranno mai”.