“Il Pd continua nella sua opera di disinformazione. Lo fa in ogni modo, anche con fotografie di parcheggi vuoti il giorno del 1 maggio sui social; fotografia puntualmente criticata dai cittadini perché poco seria. Lo stesso accadrà per il comparto 51 e per tutto il resto”: è la replica di Matteo Marcucci, capo gruppo di Pietrasanta prima di tutto al Partito Democratico in merito al Comparto 51. “Il Pd non vuole la paternità di questo progetto che porta la sua firma e che porta date e firme del centro sinistra? Lo comprendiamo. Prima fanno i danni e poi danno la colpa agli altri: vedi Cava Fornace, vedi Falascaia, vedi la sanità e potremo continuare per ore. Ma non cerchi di girare le responsabilità sull’amministrazione Giovannetti che ha avuto il merito di aver ridimensionato profondamente il progetto approvato dal piano urbanistico dall’amministrazione Lombardi. La comunità non vuole questo progetto e nemmeno noi. Se l’epilogo sarà, come tutti ci aspettiamo, la comunità di Pietrasanta sarà sollevata da ogni responsabilità in merito. Il Pd nel 2014 non ha avuto gli attributi per cancellare quel comparto: tutto il resto è fuffa da giornalata. Perché non lo ha fatto? Se questo comparto sparirà e non sarà realizzato non sarà certo per merito loro. La firma di questo progetto sarà sempre del centro sinistra e del Pd. Lo dirà la storia”.

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi